CHI SONO

Sono Parlamentare europeo dal 1 luglio 2014.

Sono laureato in economia e commercio, specializzato in Diritto Commerciale ed in Amministrazione e Finanza degli Enti Locali. Ho due bellissimi figli, Corrado e Mario. Vengo dal mondo dell’impresa ed esercito l’attività di Dottore Commercialista.
Ho cominciato a far politica nella mia città natale, Teverola, dove sono stato consigliere comunale per due mandati, dal 2005 al 2014 sono stato Consigliere regionale in Campania.

Sono stato eletto al Parlamento Europeo nella Circoscrizione Sud e la mia mission è stata ed è quella di portare più Sud in Europa ma anche più Europa nelle regioni meridionali.

In questi anni mi sono occupato in particolare di Agricoltura e sviluppo rurale, ambiente, clima, pesca, salute e sicurezza alimentare. Sono coordinatore S&D della Commissione agricoltura e sviluppo rurale, presidente del Comitato LIFE in seno alla Commissione ambiente del Parlamento Europeo e membro delle delegazioni per i rapporti con la Cina e gli Usa .

Il mio progetto europeo: GIOVANI, LAVORO, AMBIENTE E SUD

AGRICOLTURA E GIOVANI

La riforma della PAC ha superato il primo step del voto in Commissione. Sono convinto che sia necessario portare a termine la riforma per favorire la realizzazione di un’agricoltura sostenibile, al servizio dei piccoli produttori, contro le logiche della grande distribuzione, per l’implementazione di moderne tecniche agricole di precisione che ottimizzino le risorse e per agevolare l’accesso alla terra dei giovani agricoltori.

FONDI EUROPEI E SUD

La programmazione dei fondi europei deve dare maggiore voce alle reali esigenze degli attori e delle imprese locali. Maggiore flessibilità e minore burocrazia degli strumenti, migliore valutazione della spesa e dei risultati, una più organica concentrazione e integrazione degli obiettivi per consentire alle risorse provenienti dall’UE di incidere realmente nell’economia del Sud.

AMBIENTE

I cittadini dell’UE beneficiano di alcuni tra i più elevati standard ambientali al mondo, ma il Sud Italia è ancora lontano da questi parametri. Per questo motivo continuerò a lavorare per la concreta attuazione di misure a tutela dell’ambiente, per il miglioramento della qualità dell’aria e dell’acqua dei nostri territori, per una transizione più veloce verso un’economia circolare, efficiente sotto il profilo energetico, a basse emissioni di carbonio e resiliente ai cambiamenti climatici.

DIRITTI SOCIALI

Per migliorare la nostra vita quotidiana devono essere difesi i diritti sociali di tutti, portando avanti l’enorme mole di lavoro iniziata nella precedente legislatura con il Pilastro sociale. Reddito minimo, pari opportunità, sostegno all’occupazione, protezione sociale, inclusione effettiva delle persone con disabilità, accesso ai servizi essenziali: queste le mie prossime battaglie in Europa.