Parte da Carditello la prima edizione del Global Food Innovation forum

    Caserta. L’Assessorato all’Agricoltura della Regione Campania organizza il Global Food Innovation Forum, in programma giovedì 24 giugno 2021 alle ore 10.00, presso il Real Sito di Carditello e in diretta streaming (piattaforma Cisco Webex).Le sfide imposte dal next normal che ci attendono nel post-Covid saranno particolarmente impegnative per il sistema agroalimentare della Campania, che dovrà anche essere preparato a cogliere le opportunità messe in campo dal nuovo Psr. In un tale scenario, la Regione Campania considera imprescindibile la necessità di agganciare, con sempre maggiore determinazione, questo settore di puntadella nostra economia alle traiettorie di innovazione. Un obiettivo ambizioso, che l’Amministrazione intende perseguire ampliando le prospettive che guidano gli investimenti in ricerca e innovazione del Psr, lavorando sulla complementarietà dei fondi (pubblici e privati, europei e regionali, legati alla finanza tradizionale o a forme di finanza alternativa) e sulla capacità di guardare lontano nonché sostenendo un dialogo tra i beneficiari delle risorse Psr per l’innovazione ed i grandi protagonisti della trasformazione dell’agricoltura rispetto alle nuove sfide della food security, della food safety, della sostenibilità (economica, ambientale e sociale) per le filiere e i territori rurali. Con il Global Food Innovation Forum si apre, dunque, una nuova importante stagione per la Regione Campania e il suo sistema agroalimentare nel rapporto con le reti e gli attori europei e internazionali al centro delle alleanze per la conoscenza e l’innovazione in agricoltura.Il Global Food Innovation Forum è promosso e curato dall’Assessorato all’Agricoltura della Regione Campania con il supporto scientifico e metodologico del CNPA (Comitato per la Nuova Programmazione in Agricoltura – Regione Campania) e in collaborazione con Future Food Institute, EIT (European Institute of Innovation & Tecnology) Food, EIP-AGRI (Agricultural European Innovation Partnership), ERIAFF (European Region for Innovation in Agriculture, Food and Foresty), la knowledge Alliance europea ASKFOOD e la cross-KIC Food4Health.L’evento vede inoltre il coinvolgimento di FAO (Food and Agriculture Organization), Commissione Europea (con DG Research, DG Agri e DG Employment), PRIMA e Cluster Tecnologico Nazionale per l’Agroalimentare e Comitato Nazionale della Bioeconomia.Grazie all’interazione costruttiva con questi prestigiosi attori e le altre Regioni, il Global Food Innovation Forum è anche l’occasione per disegnare nuovi modelli di policy per investire sul sistema delle competenze, dei servizi e degli incentivi per le startup e le imprese innovative, in modo da caratterizzare la politica per lo sviluppo rurale attraverso un dialogo oche investe sulla complementarietà, sulle reti, sulla collaborazione tra istituzioni, tra programmi e con la società civile.Nell’ambito dell’evento è prevista la selezione, da parte di una giuria internazionale, delle migliori startup europee che hanno gestito le sfide della nuova agricoltura post-Covid e candidatesi al premio “Global Food Innovation Award”, promosso dall’Assessorato all’Agricoltura.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *